BAFF IN LIBRERIA

Li abbiamo conosciuti per i loro ruoli davanti e dietro la macchina da presa e ora li riscopriamo come autori letterari che affidano i propri pensieri alla pagina bianca per trovare un modo nuovo di raccontare e raccontarsi, per condividere esperienze e donarci uno sguardo unico non solo sul mondo cinematografico ma anche sui suoi protagonisti. Biografie, autobiografie e studi cinefili scritti da chi il cinema l’ha vissuto in prima linea.

Cinema/libri, libri di/sul/intorno al cinema. Studi monografici, esplorazioni di generi, diari di set, memorie/biografie di autori/registi, storie/manuali, attraversamenti di territori dell’audiovisivo, tante sono le declinazioni dell’editoria di cinema e della letteratura che al cinema ha guardato con curiosità e venerazione. Il B.A. Film Festival, fin dalla prima edizione, ha investigato questi universi.

9788850242320_cinemascope

Al BAFF 2018: CINEMASCOPE Un delitto alla moviola per Greta e Marlon di Arosio & Maimone

Tra i tanti ospiti ricordiamo:
i registi Carlo Lizzani, Paolo Taviani, Pupi Avati, Silvio Muccino;
l’attore/poeta: Michael Madsen;
i critici e studiosi di cinema: Gianni Canova, Roberto Nepoti, Sara Sagrati, Vittorio Giacci, Claudio Bartolini, Ilaria Floreano, Carlo Macchitella;
gli scrittori: Corinne Maier, Valerio Varesi, Silvio Raffo, Cecilia la figlia di Giorgio Scerbanenco, Massimo Nava.

Carlo Lizzani
Paolo Taviani con Celeste Colombo
Pupi Avati e Silvio Muccino
Michael Madsen
Gianni Canova
Vittorio Giacci